PRIMO PEZZO6- Primo Pezzo Piedi Novalesa-Grand Croix def

SECONDO PEZZO
6-Secondo Pezzo   Grand Croix-Lanslebourg-def

 

V tappa: da Novalesa (m. 828) a Lanslebourg-Mont-Cenis (m. 1.350) : 40 km in bicicletta; ca. 30 km a piedi

Tempo di percorrenza: a piedi 8 h 1/2; in bicicletta 5 h

Difficoltà: tappa molto difficile, sia per i dislivelli che per la lunghezza. Da Novalesa si sale sino ai 1.877 della Grand Croix e da qui sino ai 2.087 del Colle del Moncenisio. A piedi può risultare molto faticosa anche la discesa verso Lanslebourg. Per gli escursionisti a piedi c'è la possibilità di dividere la tappa pernottando sul colle. Per chi va in bicicletta la difficoltà è tutta nella lunga salita.

 

Il percorso non è il medesimo per chi va a piedi e per chi a in bicicletta. Durante la salita, per i primi, è possibile tagliare i tornanti utilizzando i sentieri indicati. Chi va a piedi per la discesa verso Lanslebourg può utilizzare il “Sentier des Ramasseurs” mentre chi va in bicicletta dovrà rimanere sulla strada asfaltata.
Si esce da Novalesa seguendo le indicazioni per Moncenisio. Si sale ripidamente per 8 km sino a raggiungere il Comune di Moncenisio (37 abitanti; m. 1.450). Da qui si prosegue (sia in bici che a piedi) sulla mulattiera che sale verso il Colle partendo a monte del paese. Si raggiunge l'asfalto, si superano la Plaine Saint Nicolas e i tornanti della Grande Scala e si arriva al paese in gran parte diroccato di Grand Croix, ai piedi della maestosa diga del Moncenisio. Si continua la salita sino al Colle passando accanto al grande lago artificiale per poi scendere ripidamente a Lansleburg-Mont-Cenis (641 abitanti; m. 1350)

 

Da vedere:

 

a Moncenisio: centro storico del paese in pietre e le meridiane dipinte sulle facciate delle case;

sul Colle del Moncensio: il lago artificiale; la piramide al Plan des Fontainettes con il Museo del Colle

a Lanslebourg: nell'antica chiesa del paese la mostra permanente Espace baroque

Dal punto di vista naturalistico: il Parc National de la Vanoise

 

Per mangiare: lungo il percorso della tappa si trovano pochi punti dove poter sostare per mangiare e per fare rifornimento d'acqua. Si consiglia di far rifornimento d'acqua a Novalesa e poi a Moncenisio, prima del Colle. Sul Colle si trovano bar e alberghi, aperti solo nella stagione estiva.

Per dormire: vedi guida